Passa ai contenuti principali

Post

Visualizzazione dei post da Aprile, 2016

Un unico farmaco contro tutti i virus

Nuovi agenti antivirali ad ampio spettro aprono la strada ad un unico farmaco efficace contro i virus più pericolosi. La possibilità concreta di questo approccio rivoluzionario è stata dimostrata da uno studio dell'Università di Siena e del CNR. Un unico farmaco contro tutte le infezioni virali, capace di colpire la proteina che i virus utilizzano per moltiplicarsi. È questo l'obiettivo, che sarà reso possibile grazie ad uno studio condotto in collaborazione tra Università di Siena e CNR. La ricerca ha individuato nuove molecole capaci di inbire la proteina umana DDX3, di cui si "nutrono" i virus.

Lo studio è diretto dal professor Maurizio Botta, del dipartimento di Biotecnologie, chimica e farmacia dell'Università di Siena, e dal professor Giovanni Maga, dell'Istituto di Genetica Molecolare del CNR di Pavia. È appena stato pubblicato dalla prestigiosa rivista americana PNAS - Proceedings of the National Academy of Sciences.

Agricoltura: l'Italia coordina un progetto UE per la mappatura genetica di vegetali

L'ENEA coordina il progetto G2P-SOL, finanziato con circa sette milioni di euro dalla Commissione europea. Lo scopo è la catalogazione e la caratterizzazione delle risorse genetiche di patata, pomodoro, peperone e melanzana.
È partito il progetto di ricerca sulla genomica delle piante G2P-SOL: un'alleanza internazionale a guida italiana, che vede coinvolti 12 Paesi in quattro continenti. Finanziato dal programma Horizon 2020 della Commissione europea con quasi sette milioni di euro, in cinque anni G2P-SOL dovrà analizzare il patrimonio genetico di pomodoro, patata,peperone emelanzana.

Insieme, costituiscono quasi il 70 % della produzione orticola europea. Solo la patata è l'alimento base per oltre 800 milioni di persone in tutto il mondo. Uno dei principali risultati del progetto sarà la costruzione di una "mappa genetica" delle decine di migliaia di varietà delle quattro specie vegetali, conservate nelle banche mondiali dei semi.

Siete utenti di Facebook? Attenzione alla nuova truffa dei Ray-Ban

ESET mette in guardia gli utenti del social network: i criminali cercano di attirare verso falsi negozi online di Ray-Ban. A rischio i dettagli delle carte di pagamento delle vittime.
I ricercatori di ESET hanno recentemente registrato una nuova ondata di truffe su Facebook, legate ai falsi negozi online di Ray-Ban dove poter comprare questi occhiali a prezzi stracciati. La truffa espone gli utenti di Facebook al rischio di perdere i soldi necessari all'acquisto dei prodotti contraffatti.

Ma soprattutto al pericolo di furto dei dati della carta di credito. Le transazioni effettuate su questi siti fasulli, infatti, non avvengono su un portale di pagamento sicuro, esponendo i dati delle carte di pagamento ad una transazione non codificata su Internet.

Eccezionale distacco di due iceberg in Antartide

La piattaforma di ghiaccio del Nansen dà vita a due grandi iceberg. Il fenomeno è stato osservato e commentato dai ricercatori del CNR. Il 7 aprile, dalla piattaforma di ghiaccio del Nansen, in Antartide, si è staccata un'imponente massa di ghiaccio delle dimensioni di circa 150-160 km quadrati, dando vita a due grossi iceberg. Durante l'ultimo secolo, è capitato soltanto altre due volte che simili masse di ghiaccio si siano staccate dalla stessa piattaforma. La prima volta è avvenuto tra il 1913 e gli anni 50; la seconda tra il 1963 eil 1972 (la grande incertezza è dovuta alle irregolarità nelle osservazioni).

La piattaforma del Nansen è una distesa di ghiaccio, lunga circa 50 km e larga circa 25 km, e si trova appena a sud della Stazione Italiana Mario Zucchelli. Prende il nome dal Monte Nansen che si trova nell'area, ed è stata esplorata per la prima volta durante la sfortunata British Antarctic Expedition 1910-1913, guidata dal Capitano Robert Falcon Scott.

Droni: conto alla rovescia per il grande Expo a Roma

Tra un mese ci sarà l'appuntamento con "Roma Drone 2016", sull'aeroporto dell'urbe. Scatta il conto alla rovescia per "Roma Drone Expo&Show 2016". Infatti, tra un mese aprirà i battenti, sullo storico Aeroporto di Roma Urbe, la terza edizione del Salone aeronautico nazionale sui droni. Si svolgerà dal 13 al 15 maggio.

Decine di espositori dall'Italia e dall'estero, un gran numero di velivoli radiocomandati piccoli e grandi per usi professionali e sportivi, conferenze e meeting con i maggiori esperti, un articolato programma di esibizioni in volo di droni ad ala fissa e rotante: questo e molto altro riserverà l'evento romano. Si tratta della più grande e completa manifestazione sugli aeromobili a pilotaggio remoto in Italia e anche in Europa.

Rifiuti solidi urbani: emergenza planetaria

Nei giorni scorsi, a Roma, si è tenuta la "Iupac Chemrawn Conference" sul problema dei Rsu: ad oggi, hanno raggiunto 1,3 miliardi di tonnellate annue, ed entro il 2025 saranno quasi il doppio. La ricerca può e deve contribuire alle "3R" (Ridurre, Riutilizzare, Riciclare) e alla strategia Rifiuti Zero.Dal 2010, per la prima volta, la maggior parte della popolazione mondiale vive in una città, e questa percentuale continua a crescere. Cento anni fa, vivevano in un'area urbana 2 persone su 10, nel 1990 meno di 4, entro il 2050 si stima che saranno 7 su 10.

La quantità di Rsu (Rifiuti Solidi Urbani), sta crescendo anche più velocemente: dieci anni fa, i circa 3 miliardi di abitanti delle città generavano circa 0,64 Kg di Rsu pro capite al giorno (0,68 miliardi di tonnellate l'anno); oggi, siamo a 1,2 Kg pro capite al giorno (1,3 miliardi di tonnellate annue). Entro il 2025, 4,3 miliardi di residenti urbani produrranno circa 1,42 Kg di rifiuti a persona, per un …

Referendum sulle "trivelle": le ragioni del sì e del no

Il 17 aprile, il referendum ci chiederà di decidere sulla chiusura o meno, alla fine del periodo di concessione, delle piattaforme di estrazione di petrolio e gas entro le 12 miglia. Mettiamo a confronto le ragioni dei due schieramenti.Il referendum del 17 aprile sulle "trivelle" ha le sue lontane origini in una catastrofe, come spesso capita: l'esplosione della piattaforma petrolifera "Deepwater Horizon" nel Golfo del Messico. Nel 2010 ha provocato una gigantesca marea nera, e le conseguenze nell'area sono gravi ancora oggi.

A seguito di quel disastro, il governo Berlusconi ha vietato ogni nuova attività estrattiva di idrocarburi nelle 12 miglia davanti le coste italiane. Nel 2012, però, il governo Monti le ha permesse di nuovo e, nel 2014, il governo Renzi ha dichiarato l'estrazione di petrolio e gas in mare "attività strategica", sottraendola al consenso delle Regioni.

La cura per la dengue: zanzare infettate da un batterio

Le stesse creature che diffondono la febbre dengue, e molte altre malattie, possono aiutarci a combatterla. Grazie a Wolbachia, un batterio che impedisce al virus della dengue di replicarsi nelle zanzare che lo trasmettono.Le zanzare sono tra le creature più letali sulla Terra. Durante la guerra ispano-americana del 1898, la febbre gialla trasmessa dalle zanzare ha ucciso più soldati statunitensi del fuoco nemico. La malaria, trasmessa da un parassita ospitato nelle zanzare, ha ucciso circa 627mila persone solo nel 2012.

Oggi, la zanzara Aedes aegyptista rapidamente diffondendo la dengue in tutto il globo. Secondo l'OMS, circa metà della popolazione mondiale è a rischio di contrarre la malattia. È soprannominata "febbre spaccaossa", per il dolore lancinante che causa, e infetta 390 milioni di persone ogni anno.

METROFOOD-RI: il network europeo per la sicurezza alimentare

All'ENEA, il 30 marzo scorso, è stato presentato un network di 15 Paesi, per controlli, tracciabilità e qualità nel campo della sicurezza alimentare. Si chiama METROFOOD-RI la nuova infrastruttura di ricerca europea a guida italiana. Vede la partecipazione delle maggiori istituzioni di 15 Paesi impegnate nel campo della sicurezza alimentare, qualità, tracciabilità dei cibi e contrasto alle sofisticazioni e alle contraffazioni. Tra gli oltre 30 partner internazionali, c'è anche la FAO.

METROFOOD-RI sarà coordinato dall'ENEA: avrà il suo quartier generale nel Centro Ricerche Casaccia e si propone di sostenere la ricerca scientifica, l'innovazione di prodotto e di processo, e rendere sempre più efficaci i controlli in campo alimentare. A beneficiarne saranno i consumatori, le imprese e tutte le istituzioni impegnate a garantire la sicurezza alimentare e a combattere le contraffazioni.