Passa ai contenuti principali

Post

Visualizzazione dei post da Maggio, 2017

Nel mare della Sardegna il "giacimento" di energia green più grande del Mediterraneo

L'energia del mare rappresenta una reale opportunità di favorire la crescita economica e l'occupazione, migliorare la sicurezza dell'approvvigionamento energetico e aumentare la competitività attraverso l'innovazione tecnologica. La Sardegna è l'area, rispetto all'intero Mediterraneo, che potrebbe produrre più energia dal mare, con un potenziale di 13 kilowatt per metro di costa. È un valore molto simile agli Stati europei più all'avanguardia nello sviluppo di questa fonte rinnovabile, come la Danimarca. Il primato nell'isola spetta soprattutto all'area sud-ovest e nord-ovest nei pressi di Alghero.

Secondo un'analisi dell'ENEA, il maggiore potenziale energetico del mare della Sardegna occidentale è il doppio di quello del Canale di Sicilia, tre volte superiore a quello del basso Tirreno, più che quadruplo rispetto a Ionio e medio Tirreno e circa sei volte quello del Mar Ligure e dell'Adriatico.

"La Sardegna dispone di un enorme gi…

Fusione nucleare: presentato il supermagnete "made in Italy" più hi-tech al mondo

Il magnete superconduttore sarà il "cuore" del reattore sperimentale ITER, in costruzione in Francia, che ha lo scopo di dimostrare la fattibilità della fusione nucleare. Il 19 maggio 2017 è stato presentato ufficialmente il componente per la fusione nucleare più tecnologico al mondo: un gigantesco magnete superconduttore realizzato in Italia, grazie alla collaborazione tra industria nazionale hi-tech e ricerca con l'ENEA. Ad ospitare l'evento è stato lo stabilimento di La Spezia dell'azienda italiana ASG Superconductors, che realizza questi supermagneti.

Il grande magnete, noto anche come bobina toroidale, costituirà il "cuore" del reattore sperimentale ITER (International Thermonuclear Experimental Reactor), attualmente in costruzione a Cadarache in Francia, che ha lo scopo di dimostrare la fattibilità di riprodurre sulla Terra la reazione che alimenta il Sole e le stelle, per ottenere un'energia inesauribile, sicura e pulita.

ITER funzionerà con…

Nuova ondata di email spam pericolose

I consigli degli esperti di ESET per non cadere nella trappola dei cyber criminali. In queste ore, le caselle di posta elettronica sono bersagliate da messaggi il cui oggetto è "Fattura in sospeso", e con questo testo:
Ciao!
Da una verifica effettuata ci siamo resi conto che ha delle fatture in sospeso.
Se i conti non saranno liquidate tempo di 7 giorni lavorative, saremo obbligati a sospendere il nostro servizio.
Viceversa se ha già effettuato il pagamento, li chiediamo di far avere la conferma.
Per vedere più dettagliato riguardo i pagamenti premere il seguente link: documento.
Cordiali Saluti
Paco Fassio
Telefono: 0897255336

La ricezione del messaggio di per sé non è una minaccia, ma collegandosi al link indicato c'è l'altissimo rischio di venire infettati da un ransomware, nelle varianti CryptoLocker o CTB Locker. Il testo del messaggio è ben strutturato, contiene pochi errori grammaticali e una firma in calce con annesso recapito telefonico, tutti fattori che possono f…

Quando gli tsunami colpiscono il Mediterraneo

Testimonianze storiche e ricerca scientifica dimostrano che il nostro mare è a rischio tsunami. Quanto siamo preparati a fronteggiare il pericolo? Quando si parla di tsunami, il pensiero va ai tragici episodi della storia recente: lo tsunami del Sudest asiatico del 2004, o quello che ha colpito il Giappone nel 2011, causando il disastro di Fukushima. Ma il Mare Nostrum non è al riparo dal rischio tsunami, come la storia insegna. E che cosa accadrebbe se un maremoto si abbattesse oggi sulle nostre coste?

Nel Mediterraneo, le zone da monitorare con particolare attenzione sono: la costa algerina, il Mar Ligure, la costa della Sicilia tirrenica, lo stretto di Messina, lo Ionio (soprattutto verso Grecia e Albania), il Mare Adriatico su entrambi i lati, le isole greche e Cipro. Mentre per gli tsunami dovuti ad attività vulcanica: le isole Eolie e quelle del canale di Sicilia, le isole greche e i vulcani sommersi Marsili e Palinuro (Tirreno meridionale).

La sua posizione geografica r…

Ambiente e salute: nuovo sistema di previsione dell'inquinamento atmosferico dall'ENEA

L'ENEA ha sviluppato un sistema innovativo per affrontare le emergenze smog, e ha realizzato la prima mappa italiana degli effetti dell'inquinamento atmosferico sulla salute. Un nuovo sistema di previsione oraria dell'inquinamento atmosferico a 3-5 giorni, su aree grandi come un piccolo comune italiano, un livello di dettaglio mai raggiunto prima su scala nazionale. Lo ha messo a punto l'ENEA per supportare le politiche e le azioni in materia di qualità dell'aria dei Ministeri dell'Ambiente e della Salute e delle amministrazioni locali.

"Questo strumento permette di elaborare previsioni dell'inquinamento a breve termine, con un dettaglio territoriale di 4×4 km", spiega Gabriele Zanini, responsabile della divisione ENEA Modelli e tecnologie per la riduzione degli impatti antropici e dei rischi naturali. "In questo modo, anche il piccolo comune può conoscere la qualità della sua aria, e affrontare in modo efficace e tempestivo l'emergenza s…

Scarichi film dai torrent? Attenzione, potresti cadere vittima di Sathurbot

Secondo i ricercatori di ESET, il trojan Sathurbot utilizza siti WordPress compromessi per diffondersi. La botnet conterrebbe almeno 20mila Pc.ESET ha individuato nuovi attacchi associati al trojanSathurbot, che per diffondersi sfruttano un gran numero di siti compromessi, la maggior parte dei quali gestiti con WordPress, trasformandoli in veri centri di distribuzione del trojan.

Secondo ESET, la backdoor è attiva da giugno 2016, e utilizza collegamenti a file Torrent, che consentono apparentemente il download di film molto popolari. Le vittime cadono nel raggiro con estrema facilità, soprattutto grazie al fatto che molti dei siti compromessi hanno un buon ranking sui motori di ricerca e quindi appaiono nei primi posti delle ricerche online.

L'utente, ignaro del pericolo, scarica il file con un'estensione video, insieme ad un eseguibile e un file di testo di accompagnamento, che spiega come sia necessario installare un codec (l'eseguibile allegato) per poter guardare il f…

L'Italia ha raggiunto in anticipo l'obiettivo per le rinnovabili, ma le prospettive per il futuro non sono rosee

Energia: gli obiettivi europei per le rinnovabili sono stati raggiunti, ma peggiorano le prospettive per la decarbonizzazione del Paese, e il costo del kilowattora resta tra i più alti in Europa. Nel 2016 l'Italia ha raggiunto, con quattro anni di anticipo, gli obiettivi europei di fonti rinnovabili sui consumi finali di energia: siamo al 17,6 %, su un obiettivo del 17 % al 2020. L'elettricità prodotta è stata più green grazie al maggior utilizzo di gas (+13 %) e al forte calo del carbone (-21 %), e i consumi di energia sono rimasti stabili.

È quello che emrge dall'Analisi Trimestrale ENEA del Sistema Energetico, che però evidenzia anche diversi elementi preoccupanti: il rallentamento della crescita delle rinnovabili, il peggioramento delle prospettive di decarbonizzazione post-2020 e il persistente alto livello dei prezzi dell'energia, con evidenti ripercussioni sulla competitività delle nostre imprese.

Infatti, nonostante il calo del 5 % registrato nel 2016, il cost…