Passa ai contenuti principali

Post

Visualizzazione dei post da Marzo, 2015

10 libri sulla scienza da leggere almeno una volta nella vita

Di libri da leggere almeno una volta nella vita, ce ne sarebbero centinaia. Libri, come L'origine delle specie di Charles Darwin, sono delle pietre miliari per la scienza e per la letteratura. Ma non lo troverete, in questo elenco. Invece, i 10 libri che ho scelto sono meno noti. Ma mi hanno fatto amare la scienza e hanno cambiato il mio modo di pensare e di guardare il mondo.

1. Il mago dei numeri di Hans Magnus Enzensberger.
Dodici notti. Dodici sogni, in cui Roberto incontrerà il Mago dei numeri. Roberto non sopporta la matematica. Ma i suoi viaggi notturni in compagnia del mago gli faranno cambiare idea. È vero, si tratta di un libro per ragazzi, ma lo trovo divertente da rileggere anche adesso. Ed è perfetto da far leggere nelle scuole: tutti gli studenti vorranno essere come il protagonista, e diventare apprendisti dei numeri.

2. Morti di scienza di Pierre Zweiacker.
Ecco un punto di vista insolito sulla storia della scienza: inventori e scienziati geniali che sono stati coi…

Una cura per l'infarto

È l'essenza della medicina rigenerativa: la possibilità di sostituire la parte di cuore morta, con nuovo tessuto cardiaco, generato dalle staminali.

All'Università di Pavia, un team, diretto dal cardiologo Massimiliano Gnecchi, ha ottenuto cellule staminali dalla placenta umana. Queste cellule staminali, di origine fetale, sono in grado di curare il danno prodotto dall'infarto miocardico.

La scoperta è di grande importanza. Infatti, l'infarto rappresenta la principale causa di morte e disabilità, nei paesi occidentali. Inoltre, la placenta diventa un organo di "scarto", dopo il parto. Perciò, il suo uso come fonte di cellule staminali, non solleva alcun problema di natura etica.

ENEL ed ENEA insieme per la sperimentazione di nuove tecnologie e fonti green.

Oggi, 18 marzo 2015, Enel ed ENEAhanno firmato un accordo, per studiare nuove tecnologie applicate alla generazione di energia elettrica.

L'intesa prevede una collaborazione per l'uso di combustibili alternativi negli impianti tradizionali. Così come per lo sviluppo di tecnologie per l'ambiente.


La ricerca si concentrerà su due aspetti principali:
Lo sviluppo di soluzioni per produrre energia elettrica sfruttando il moto ondoso del mare.Lo studio del fotovoltaico di ultima generazione.

Cos'è il Carnevale della Fisica?

Il Carnevale della Fisica è una competizione scientifica che si svolge ogni mese. Vengono premiate opere di divulgazione scientifica, in base a vari criteri: originalità dell'opera, maggiore contenuto divulgativo, metodo di divulgazione più originale, contenuto di maggiore interesse scientifico e tecnologico.
Professionisti della divulgazione scientifica e appassionati inviano i loro contributi. Lo scopo è promuovere la fisica e le scienze in modo originale e divertente, avvalendosi del passaparola cibernetico.
L'idea del Carnevale della Fisica nasce dai suoi promotori: le testate gravita-zero.orgper l'edizione italiana, e gravedad-cero.org per quella spagnola. Inoltre, il Carnevale ha un respiro internazionale. Ad oggi, i Paesi partecipanti sono otto: Italia, Spagna, Svizzera, USA, Argentina, Colombia, Equador e Messico.
Ogni mese, per i primi 3 classificati, vengono messi in palio premi di alcuni sponsor, tra cui l'Accademia Pizza e Scienza, l'azienda di cioccola…